IT
  • English
  • Čeština
  • Deutsch
  • Polski
  • Français
  • 日本語
Login

Tiro a freddo (MK3.9, MK4) #13702

Menu
Rilevante per:
Ultimo aggiornamento a month ago
Questo articolo è disponibile anche nelle seguenti lingue: 
ENCSPLDEFRJA

La tecnica del "cold pull" (tiro a freddo) permette di pulire l'ugello e l'hotend della stampante da qualsiasi materiale che possa essere incastrato o bruciato all'interno. Può essere utilizzata anche per pulire l'hotend durante la consueta routine di manutenzione. A partire dal firmware 6.0.0, la stampante eseguirà il processo automaticamente. Nota che questo processo è disponibile solo per le stampanti MK3.9 e MK4.

Se si utilizza l'ugello Nozzle X (che richiede l'Adattatore per Ugelli V6), non eseguire il tiro a freddo, utilizzare solo il filamento di pulizia.

Il tiro a freddo deve essere eseguito se l'ugello è intasato solo parzialmente e se è possibile estrudere ancora un po' di filamento. Se l'ugello è completamente intasato, controllare l'articolo sull'hotend intasato per MK4.

Dai nostri test è emerso che il PLA è il migliore per il tiro a freddo, poiché altri filamenti non trattengono la punta come invece avviene con il PLA e si strappano o si sciolgono troppo. Tuttavia, esistono filamenti specifici per la pulizia degli hotend.

Cold pull

Quando esegui questa procedura, tieni a disposizione almeno 30 cm di PLA. Vedrai le opzioni: scarica il filamento corrente (consigliato nel caso in cui tu abbia caricato un filamento diverso dal PLA), Carica il filamento PLA e continua con il filamento caricato (da utilizzare solo se il filamento caricato è PLA).

Se l'ugello è riscaldato, la stampante aspetterà che si raffreddi a 36 ºC. Poi riscalderà la stampante a 80 ºC. Dopodiché, la stampante scaricherà automaticamente il filamento a quella temperatura, finalizzando l'estrazione a freddo.

Tiro a freddo manuale (firmware pre-5.1.3)

  1. Carica un pezzo di filamento PLA nell'estrusore, inserendolo da sopra l'estrusore. La stampante chiederà di selezionare il materiale: seleziona PLA e completa la procedura di caricamento.
  2. Apri la leva Idler Swivel.
  3. Vai su Menu LCD -> Controllo -> Temperatura -> Temperatura Ugello e imposta la temperatura a 270 °C.
  4. Una volta raggiunti i 270 °C, spingi il filamento di PLA finché non inizia a fuoriuscire dall'ugello.
  5. Interrompi il riscaldamento premendo il tasto Raffredda nel Menu LCD -> Controllo -> Temperatura -> Raffredda, oppure premendo il pulsante di reset.
  6. Continua a spingere manualmente il filamento verso il basso fino a quando la temperatura non sarà troppo bassa perché si sciolga e fuoriesca (circa 170 °C per il PLA). L'ugello deve essere riempito affinché il tiro a freddo vada a buon fine.
  7. Rimuovi il materiale estruso dall'ugello in modo da non ostacolare l'estrazione successiva.
  8. Attendi che la temperatura raggiunga i 100 °C. Non appena raggiunge i 100 °C, afferra il filamento con una pinza e tiralo fuori dall'estrusore in modo lento ma costante. Assicurati di tirare verso l'alto e non lateralmente, altrimenti il filamento potrebbe rompersi all'interno. Tieni l'estrusore con l'altra mano.
  9. Non fermarti finché il filamento non è completamente uscito dall'estrusore.
  10. Chiudi l'Idler e l'Idler Swivel.

Risultati

Sulla punta del filamento che è stato estratto, potresti vedere dei resti del materiale precedente o dello sporco bruciato che si è depositato nell'ugello (immagine a sinistra). Potresti ripetere questa procedura più volte finché il filamento non esce pulito.

L'immagine a destra mostra come dovrebbe apparire un filamento pulito tirato a freddo. È importante che ci sia l'impronta dell'ugello: in questo modo sei sicuro che l'ugello sia stato riempito e che non sia rimasto nulla all'interno. Inoltre, il colore non deve essere mescolato con quello che hai usato in precedenza o deve presentare segni scuri.

dirty cold pullclean cold pull
Questo articolo è stato utile?

Commenti

Hai ancora delle domande?

Hai ancora delle domande?

Se hai una domanda su qualcosa che non è trattato qui, dai un'occhiata alle nostre risorse aggiuntive.
E se questo non dovesse funzionare, è possibile inviare una richiesta a [email protected] o tramite il pulsante qui sotto.

Contattaci